Sei in piedi tutto il giorno? 5 esercizi da fare per stare meglio

Sei in piedi tutto il giorno? 5 esercizi da fare per stare meglio

Stare in piedi può essere faticoso, specialmente se per lavoro siete costretti a farlo per tante ore. La schiena dolorante e le gambe stanche sono solo alcuni dei problemi che accusa chi passa troppo tempo in piedi durante la giornata. Non sedersi mai e riposare la postura infatti può portare diversi disturbi, che se non curati rischiano di diventare cronici. Fortunatamente però esistono alcuni espedienti per prevenire e ridurre i fastidi.

Tra questi, porre attenzione alle calzature che si indossano, se ad esempio si fa un massiccio utilizzo di scarpe troppo strette o tacchi alti, sarebbe meglio procurarsi buoni plantari per permettere al piede di poggiare su una struttura più ergonomica e confortevole. Spesso però questi accorgimenti non bastano, ecco quindi 5 esercizii che svolti con costanza dopo una giornata faticosa, permettono il rilassamento della schiena e delle gambe, con il risultato di avere un corpo più leggero e riposato.

Sciogliere le caviglie

Il primo esercizio è dedicato alla parte più inferiore delle gambe, proprio le caviglie infatti sorreggono per una grande quantità di ore tutto il peso del corpo, ecco perché spesso le sentiamo gonfie e appesantite. Mettetevi quindi seduti a terra appoggiando i palmi delle mani sul pavimento, tenendole dietro la schiena. Ora delicatamente effettuate movimenti circolari con le caviglie, ruotandole sia in senso orario che antiorario. Infine, stirate i piedi portandoli in avanti e poi all'indietro.

Questi movimenti vanno ripetuti per 20 volte, al termine le caviglie avranno sicuramente ripristinato la corretta circolazione risultando da subito più leggere.

Stretching della schiena

Oltre ai piedi, anche la schiena è tra le parti del corpo che maggiormente risente di una postura eretta troppo prolungata. Questo esercizio permette di rilassarla, portando l'attenzione sulla respirazione per sciogliere ogni muscolo.

Per prima cosa mettetevi in ginocchio, appoggiando i glutei sui talloni. Dedicatevi adesso al vostro respiro, inspirando lentamente e rilasciate, rilassando le spalle e portando il busto verso il pavimento con le braccia distese in avanti. Poggiate la fronte sul pavimento e continuate ad effettuare una profonda respirazione, cercando di eliminare la tensione. Tornate poi alla posizione iniziale, e inginocchiati ripetete l'esercizio almeno 5 volte. Questo movimento permette di migliorare in modo considerevole la mobilità della schiena e delle spalle, punti in cui maggiormente si accumulano stress e tensioni quotidiane.

Addio, gambe pesanti

Stare troppe ore in piedi senza pause è la prima causa di gambe gonfie e affaticate. Questo indica un problema di circolazione, poiché per troppo tempo i tendini rimangono tesi, senza possibilità di riposare. Esiste un esercizio semplicissimo da fare ogni volta che si ha la necessità. Basta infatti rimanere in posizione eretta e sollevare i talloni, in modo che tutto il peso confluisca sulle punte dei piedi, mantenendo la posizione per 5 secondi. Mentre effettuate lo stretching, cercate di tenere le mani ben posizionate lungo i fianchi senza appoggiarvi a nessun supporto. Questo esercizio va ripetuto 20 volte, ed è estremamente utile per migliorare la circolazione sanguigna, evitando crampi e gonfiore prolungato.

Rilassare la colonna vertebrale

Ecco un semplicissimo esercizio per rilassare la colonna vertebrale. Si può eseguire ovunque siate e in ogni momento della giornata, vi basterà infatti avere a portata di mano una semplice sedia.

Per prima cosa sedetevi tenendo le gambe divaricate e i piedi leggermente aperti verso l'esterno. Inspirate ed espirate per 5 volte rilassando la schiena e le spalle, restando attenti a non incurvarle. Flettete il busto in avanti, abbandonandovi verso il basso. Cercate di tenere la fronte puntata verso il pavimento, fingendo di toccarlo. Portate infine le mani verso le caviglie, se siete scalzi e in un ambiente domestico potete anche portare le mani sotto i piedi. Rimanete in questa posizione e respirate sciogliendo tutti i muscoli.

Questo esercizio va ripetuto per 5 volte, permette un graduale allungamento della colonna vertebrale, lasciandola più distesa e riposata.

Sciogliere le spalle

Vediamo infine un semplice esercizio per sciogliere le spalle affaticate. I dolori alle spalle spesso si ripercuotono sulla schiena ma anche sulla cervicale, e sono spesso indice di un trascurato problema posturale. Se passate molto tempo in piedi, perlopiù indossando scarpe con il tacco, potreste risentirne avvertendo dolore lombare e bruciore alle spalle, fino ad arrivare a generare fastidiosi mal di testa. Sdraiatevi quindi a terra, con le gambe piegate e le ginocchia unite. La pianta dei piedi deve essere ben ancorata al pavimento. Allargate le braccia tenendole parallele al corpo e piegate i gomiti a 90° con il palmo delle mani verso il basso. In questa posizione provate a sentire la colonna vertebrale a contatto con il pavimento, e rilassandovi, rimanete in questa posizione per circa 30 o 40 secondi. Questo esercizio è un vero toccasana per l'affaticamento delle spalle, ma soprattutto permetterà al vostro corpo di lavorare sulle tensioni della parte posteriore, permettendovi di migliorare la postura e sentirvi sempre più leggeri.